In Argentina la Banca Centrale acquisterà Bitcoin?

29

Diverse indiscrezioni provenienti dall’Argentina suggeriscono che la Banca Centrale locale possa presto detenere una percentuale delle sue riserve monetarie in Bitcoin.

La questione è stata lanciato dal “Partido de la Red”, un partito che vuole mettere internet al centro della vita politica del paese per migliorarne la democrazia. Ebbene, dopo la proposta di far acquistare l’1% delle riserve in Bitcoin, sembra proprio che qualcosa si stia muovendo.

Tanto per cominciare, nelle tre settimane in cui si è discusso dell’argomento, non è arrivata alcuna smentita ufficiale: il Peso argentino perde valore giorno dopo giorno, il tasso d’inflazione annuale è al 34%. Tanto per intenderci, in un solo mese ha perso il 17% del suo valore nei confronti del dollaro americano.

La BCRA potrebbe così valutare delle alternative, col Bitcoin che ad oggi sembra avere un prezzo conveniente per chi vuole investire. Se gli argentini hanno già provveduto a cambiare in massa i propri pesos nella criptovaluta per eccellenza, presto potrebbe farlo anche la Banca Centrale del paese.