Benessere e Salute

Barrette energetiche da integrare all’alimentazione, tutto quello che c’è da sapere!

Sei a dieta o, semplicemente, hai deciso di mettere da parte merendine, biscotti e dolciumi di vario genere? Non addolorarti, sappiamo che una piccola dose di dolcezza fa sempre bene all’umore.

In questo articolo ti indicheremo come dire sì alla giusta dose di zucchero, senza sentirsi in colpa e, soprattutto, a saper valutare le proprie riserve energetiche per non andare incontro a un esaurimento di energia o problemi che possano ostacolare il tuo stato salutare e mentale.prot

Come ben sappiamo, l’attività sportiva consente di integrare alimenti energizzanti; chi, dunque, non conosce le barrette energetiche?

Certo, mangiare un pasto nutriente e rapido da digerire è l’ABC per stare bene con sé stessi. Durante l’arco della giornata capita di avere un certo languorino ed è proprio lì che occorre accontentare il proprio stomaco. Le barrette energetiche, possono essere la scelta giusta.

Il mercato offre molte varietà, ma scegliere quella più appropriata non è così elementare. Alcune ingannano, attenzione!

Difatti, ci sono barrette ad alto contenuto di carboidrati, a basso contenuto di carboidrati, a basso contenuto di zuccheri, ad alto contenuto proteico, ad alto contenuto di fibre, a basso contenuto di grassi e via dicendo.

Le barrette proteiche sono dei veri e propri integratori alimentari adatte per coprire il fabbisogno proteico di uno sportivo e non solo…

Le barrette energetiche, nello specifico, contengono macronutrienti energetici (con almeno 20g di proteine), sali minerali e vitamine del gruppo B. Attenzione vi è un enorme differenza tra barrette energetiche e proteiche, potete leggere le differenze in questo articolo.

Come già accennato, non si tratta di integratori alimentari “proteici puri” perché al loro interno c’è un alto contenuto di grassi e proteine. Quando si introducono nella propria alimentazione integratori del genere, secondo alcune stime, bisogna tener conto della loro dose elevata di calorie.

È necessario, per tale motivo, non farne abuso per sviare a uno squilibrio tra le calorie introdotte con l’alimentazione e quelle scaricate. Le barrette energetiche sono un’alternativa pratica, possiedono una maggiore praticità e sono tascabili, a differenza di altri integratori ingombranti. Nelle barrette energetiche, la frazione peptidica è costituita da polimeri di alto valore biologico.

I peptidi sono una classe dei composti chimici e sono costituiti da una catena estremamente variabile di amminoacidi uniti tra loro, ecco quelli più utilizzati nella composizione delle barrette energetiche:

– proteine del siero (a rapido assorbimento) e proteine caseine (a lento assorbimento), la cui associazione garantisce una circolazione di amminoacidi nel sangue veloce, ma duratura.

Attenzione: nonostante le barrette apportino almeno 20g di proteine per porzione, i nutrienti quantitativamente più presenti sono i glucidi (chiamati anche carboidrati o saccaridi, hanno numerose funzioni biologiche ma principalmente si occupano del trasporto dell’energia).

Paola Girardi

Amo la natura in tutti i suoi aspetti, mi rilasso facendo delle lunghe passeggiate in mezzo al verde. Non perdo l'occasione per apprezzare la realtà che ci circonda. Il nostro pianeta è la nostra casa ed è essenziale rispettarlo per vivere meglio.
Close