Benessere e Salute

Ipertensione: dieta ricca di sale danneggia anche le ossa

È risaputo che una dieta ricca di sale può essere considerata come una delle cause più importanti dell’ipertensione. Un’alimentazione con troppo sale, però, non sarebbe soltanto capace di provocare dei problemi a livello cardiovascolare, ma danneggerebbe anche le ossa.

È questo ciò che afferma uno studio australiano condotto dagli esperti del Baker Heart and Diabetes Institute di Sydney. I ricercatori australiani hanno condotto degli esperimenti sugli animali da laboratorio per 12 settimane.

Hanno fatto in modo che i topi si cibassero di cibi con sale abbondante. In questo modo hanno potuto verificarne gli effetti non legati soltanto all’ipertensione. Hanno così scoperto che le cellule della milza producevano un’eccessiva quantità di globuli bianchi.

A poco a poco i risultati sono stati sempre più chiari, perché gli esperti hanno riscontrato che le ossa degli animali erano disseminate di buchi. Tutto ciò era stato causato dall’iperattività delle cellule immunitarie. Il sale non soltanto aveva determinato l’ipertensione, ma era stato anche capace di corrodere il tessuto osseo.

I risultati ancora non sono stati definiti in maniera precisa, infatti gli stessi scienziati hanno chiarito che occorrono nuove prove per determinare quali possano essere i danni di una dieta che abbonda di cibi salati.

Più in generale lo studio si situa nell’ambito di diverse ricerche che vogliono verificare i danni provocati dall’eccesso di sale, soprattutto in relazione ai possibili effetti negativi che coinvolgono il sistema cardiovascolare. La ricerca australiana ha avuto il merito di evidenziare anche un ruolo importante svolto dal sistema immunitario nel compromettere la salute a causa di un’alimentazione eccessiva di sodio.

Sergio Alberti

La storia è utile per capire il presente. Per questo ritengo che l'archeologia e tutto ciò che riguarda il passato siano degli elementi essenziali per scoprire ogni aspetto della nostra realtà. La mia formazione è rivolta proprio in questo settore. Ho collaborato per molti anni con diverse riviste del settore.
Close